Cerca nel blog

lunedì 2 giugno 2014

MOMENTI BANALI



MOMENTI BANALI

momenti banali diventano fondamento di una ricerca, casuale, nel mese di maggio, alla ricerca di spunti fotografici, inciampando in qualcosa di più filosofico


Amen


MTP






uno straordinario, decadente, banale e personale momento di solitudine alla giusta temperatura, alla giusta sfumatura, al giusto suono, al giusto brivido.





una Venezia quotidiana, ho immaginato le beffe dei vicini nelle calli, le antipatie, e infine un biglietto, che nessuno andrà a scollare, anche esso fa parte di lei, una genuina Venezia di silenzi...



una sana dolce abitudine, all'insegna dello chiffon, tra le guance rosse di una bambina, dalle tasche piene di sogni. l'ingrata bellezza dell ingenuità




come trasportati in un Fellini, questa scena di quiete, rarità in quanto Venezia in zona universitaria, il fascino di due bicchieri vuoti, è oggettivo, le Thonet hanno il loro perché, è tutto ben pensato ma in realtà casuale.

non spostai un bicchiere, anzi" fui disturbata da un branco di abituè che nel retro facevano cenno di risacche, nel senso, "ma cheffai!"


"e poi non vedete, quatto parla quella tovaglia?"

fui affascinata dalla finitezza dell immagine. compiuta dal caso...




"la ricerca del rosso" dalle parole di un saggio Franco Fontana




profonda riflessione davanti ad una banalissima etichetta.

Nessun commento:

Posta un commento